Radiofrequenza

L’utilizzo delle radiofrequenze RF in medicina e in particolare in dermatologia risale ormai ad alcuni decenni. Questa metodica sfrutta la produzione di calore da parte dei tessuti in seguito alla applicazione di una corrente elettrica.La RF infatti determina nei tessuti trattati una modificazione delle cariche molecolari e un movimento di ioni: la naturale resistenza che la cute vi oppone (impedenza) determina calore.

Il trattamento

Si effettua in ambulatorio e non è richiesta alcuna anestesia. Si utilizza un manipolo, collegato all’apparecchio, che viene posto a contatto con la zona da trattare.
Il paziente avvertirà una sensazione di calore sulla zona trattata.
Questo tipo di trattamento può essere effettuato su tutti i tipi di pelle, a qualsiasi età ed anche nei periodi estivi, in quanto il sole non ne controindica l’utilizzo.

Nella maggior parte dei casi la pelle risulta visibilmente più tonica e compatta subito dopo il primo trattamento.

Con la Radiofrequenza possono essere trattati:

– Tutti i problemi di ritenzione idrica
– Insufficenza venosa agli arti inferiori, edemi e pannicolopatia
– Con il drenaggio effetto lifting pertanto si otterrà un risultato funzionale in primis ed estetico poi.
– Viso, collo, decolletè, addome, braccia, interno coscia e glutei,cellulite, smagliature, cicatrici, acne.

Utilizzata anche nella terapia antalgica/muscolare, articolare, riabilitativa post traumatici, edemi essenziali vascolari, linfatici e malformativi.

Durata del trattamento

La seduta ha una durata variabile dai 15 ai 30 minuti, in base alla regione anatomica da trattare ed è ripetuta dopo una settimana fino ad un massimo di 5-6 sedute consecutive.